Destinations Itinerari trekking Montagna

ARTHUR’S SEAT: SUL TETTO DI EDIMBURGO

on
21/11/2018

Salendo sull’ Arthur’s Seat, la collina all’interno dell’Holyrood Park che domina Edimburgo da est, si ha l’impressione di essere catapultati nelle Highlands più selvagge. Poi si scorge dall’alto la città in tutto il suo splendore e ci si ricorda di essere ad Edimburgo, la città delle sorprese, dove un momento si visita un castello e il momento dopo ci si mette le scarpe da trekking e si parte.


Perchè “Arthur’s Seat”?

Il nome dato a questa collina deriva dalla leggenda che la vedrebbe come sede della leggendaria Camelot, corte di Re Artù. La leggenda non ha alcun fondamento storico, ma agli scozzesi piace pensarla così 😉 

Quello che è vero è che l’Arthur’s Seat (251 m) sorge su quelli che sono i resti di un antico vulcano estintosi 350 milioni di anni fa.


I percorsi

Ci sono ben 3 percorsi che portano all’Arthur’s Seat, di diversa difficoltà e durata. Per tutti questi percorsi consigliamo l’utilizzo di una scarpa da trekking: i percorsi non sono impegnativi ma spesso il terreno risulta piuttosto scivoloso, viste le frequenti piogge.

Mappa di proprietà di Geowalks

Red Route: il percorso più bello

Durata: 2h a/r
Lunghezza: 4 km
Difficoltà: media

Il percorso rosso è sicuramente il migliore per godere a pieno dei panorami che portano all’Arthur’s Seat. E’ però anche il più lungo, quindi calcola bene i tempi 😉

Si parte dal grande parcheggio dietro all’Holyrood Palace: fai attenzione a imboccare il sentiero giusto! Prendi quello che sale sulla sinistra.

Dopo poco si incontra un bivio: tieni ancora una volta la sinistra e continua sul sentiero che scende leggermente per poi salire verso la cima.

Il rientro si svolge sul versante più occidentale della collina, lungo i Salisbury Crags, delle pareti a strapiombo sulla città.

La discesa dalla cima è abbastanza ripida, ma fattibile. L’ultima parte del percorso non presenta invece alcuna difficoltà.


Blue Route: il tour degli Salisbury Crags

Durata: 1,50 h a/r
Lunghezza: 3 km
Difficoltà: facile

Il punto di partenza è lo stesso della Blue Route. Si imbocca il sentiero a sinistra ma poi, una volta arrivati al bivio, si procede a destra lungo un percorso più pianeggiante ma non meno panoramico. La vista dalla sommità dei Salisbury Crags è davvero magnifica! 

Questo percorso non porta fino all’Arthur’s Seat, ma prevede un anello a quota più bassa attorno ai Salisbury Crags. 

Si può combinare questo itinerario con la Purple Route, che conduce fino all’Arthur’s Seat ma è decisamente più impegnativa. Il dislivello per arrivare alla cima si concentra quasi tutto in questo tratto, che sale il ripido fianco della collina. Un percorso a cui prestare particolare attenzione in caso di pioggia, dato che poi va percorso anche in discesa.


Green Route: il percorso più breve

Durata: 1 h a/r
Lunghezza: 1 km
Difficoltà: facile

Noto anche come “Lazy man’s route” (il percoso dei pigri), la Green Route è il percorso più breve in assoluto per raggiungere l’Arthur’s Seat, ma è anche il meno panoramico.

Il punto di partenza questa volta è presso il Dunsapie Loch, dove è anche disponibile un parcheggio. Da qui si sale lungo il fianco erboso della collina senza nessuna difficoltà.

La vista su questo versante è decisamente meno emozionante, ma si arriva ben presto sulla cima, e lì è tutta un’altra storia!


La vista

Qualsiasi percorso tu decida di intraprendere il punto di arrivo è sempre lo stesso: l’ Arthur’s Seat.

Nonostante l’altezza sia davvero minima, soli 251 m, la sua posizione a ridosso della città lo rende un punto panoramico davvero unico: si scorge di fronte un’analoga collina, resto anche questa di un antico vulcano, su cui sorge imponente il Castello di Edimburgo.
Si vede lo Scott Monument, la Cattedrale… è bellissimo ammirare dall’alto i posti che abbiamo visitato poco prima, sembrano così piccoli!

Ma l’emozione più grande è quella di vedere il Mare del Nord! Si scorge chiaramente il porto della città, Leith, ed il Firth of Forth con il famosissimo ponte a collegamento di Edimburgo con la costa Fife.

E se anche tu come noi ti sei ormai innamorato di Edimburgo, non perderti le 10 cose più belle da vedere in questa città! 

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

error: Content is protected !!