Itinerari trekking Montagna

DA PASSO S. PELLEGRINO AL RIFUGIO FUCIADE: UN ITINERARIO PER TUTTI!

on
25/01/2019

Un itinerario semplicissimo che da Passo S. Pellegrino porta fino al celebre Rifugio Fuciade. Un percorso che è un piacere sia per gli occhi…che per per il palato 😉

Baita a Fuciade con vista sulle montagne

Come arrivare

Si procede in direzione Val di Fassa fino a Moena e si prosegue poi per Passo S. Pellegrino (1.918 m). Presso la partenza degli impianti sciistici sono disponibili vari parcheggi.

Il “Parcheggio Chiesetta” è il più comodo perchè vicinissimo alla partenza dell’itinerario.

Chiesetta a Passo S. Pellegrino sulle piste da sci

Il percorso

Difficoltà: facile
Durata: 1,20 h A/R (7 km)
Dislivello: 65 m
Segnavia: sentiero 607
Attrezzatura: scarponicini da montagna

Inizio del percorso che porta al rifugio Fuciade

Lasciata la macchina al parcheggio vedrai un piccolo ponticello su cui passano le piste da sci. Passaci sotto e sulla sinistra segui le indicazioni per l’Albergo Miralago, vicino al piccolo Lago di Pozze.

Da qui inizia il percorso vero e proprio verso il Rifugio Fuciade (1982 m). Il dislivello è davvero minimo, neanche 100 m: il sentiero è quasi sempre pianeggiante e ben segnalata lungo tutto il percorso.

Sentiero che porta al rifugio Fuciade circondato da cime innevate

Si inizia nel bosco inoltrandosi gradualmente nella conca di Fuciade, servita per secoli come alpeggio del paese di Soraga.

In inverno la strada è sempre ricoperta di neve ben battuta, grazie al continuo passaggio dei gatti delle nevi. Per questo non occorrono le ciaspole (a meno di forti nevicate in corso).

Sentiero che porta al rifugio Fuciade con baite e cime innevate

A circa metà percorso si incontrano le prime baite, le protagoniste indiscusse di questa vallata! Sono una più bella dell’altra e donano allo scenario un tocco inconfondibile. Quanto ci piacerebbe averne una! 😀

Coppia davanti ad una baita a Fuciade

Camminando tra baite e cime innevate si arriva al Rifugio Fuciade, una baita in legno con una vista unica sulla catena del Costabella, sulle Pale di San Martino e sul Col Margherita.

Baite a Fuciade circondate da montagne innevate

Il Rifugio Fuciade

La passeggiata da Passo S. Pellegrino è bellissima ed adatta a tutti, ma si può raggiungere il Rifugio Fuciade anche in motoslitta e con il gatto delle nevi (su prenotazione) oppure con la caratteristica slitta trainata da cavalli.

Rifugio Fuciade con gatto delle nevi e motoslitta

Il rifugio è stato ristrutturato di recente. Sembra impossibile pensare che fino a qualche anno fa non fosse altro che un fienile!

La sua cucina è rinomata per le ottime specialità locali, che abbiamo ovviamente testato 😉 I prezzi sono leggermente più alti della media, ma ne vale decisamente la pena! Mangiare in un posto così non ha prezzo.

Ricordati però di prenotare, il ristorante è tra i più gettonati ed i posti interni non sono moltissimi 😉 C’è anche un’ampia terrazza esterna che nelle giornate di sole è una goduria.

E’ possibile anche pernottare al rifugio: mica male svegliarsi in un paradiso così, non credi? 😉


Per tornare al Passo S. Pellegrino si ripercorre lo stesso sentiero dell’andata. Aspetta però il tramonto prima di scendere, la luce dorata rende questo posto ancora più magico!

Vista sulle Pale di San Martino innevate dal rifugio Fuciade
TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

error: Content is protected !!